Perle di Spiritualità

PREGHIERE

APPUNTI SPIRITUALI E LETTERE DELLA MADRE CANDIDA

PREGHIERA ALLA SANTISSIMA TRINITÁ

Padre nostro,

per mediazione di Santa Candida Maria di Gesù,

ti chiediamo la FEDE

per aderire a Te e comprometterci al tuo servizio.

E la grazia particolare di….

Gesù Cristo, Verbo del Padre,

per mediazione di Santa Candida Maria di Gesù,

ti chiediamo la SPERANZA

perché ci aiuti a superare con allegria le difficoltà della vita.

E la grazia particolare di….

Spirito Santo,

per mediazione di Santa Candida Maria di Gesù,

ti chiediamo la CARITÁ

per donarci pienamente a Te

e fare che altri si donino al tuo amore.

E la grazia particolare di…

PREGHIERA:

Santissima Trinità, concedici ciò che ti chiediamo per mediazione di Santa Candida Maria di Gesù ed aumenta in noi la FEDE, la SPERANZA e la CARITÀ che ci uniscono a Te. Amen.

PRENDI E RICEVI

dagli Esercizi Spirituali, n. 234

Prendi, Signore, e ricevi

tutta la mia libertà,

la mia memoria,

la mia intelligenza

e tutta la mia volontà,

tutto ciò che ho e possiedo;

Tu me lo hai dato,

a te, Signore, lo ridono;

tutto è tuo, di tutto disponi

secondo la tua volontà:

dammi solo il tuo amore

e la tua grazia;

e questo mi basta.

ANIMA DI CRISTO

Anima di Cristo, santificami.

Corpo di Cristo, salvami.

Sangue di Cristo, inebriami.

Acqua del costato di Cristo, lavami.

Passione di Cristo, confortami.

O buon Gesù, esaudiscimi.

Dentro le tue piaghe nascondimi.

Non permettere che io mi separi da te.

Dal nemico maligno difendimi.

Nell’ora della mia morte chiamami.

Fa ch’io venga a lodarti con i tuoi santi

nei secoli dei secoli. Amen.

PRINCIPIO E FONDAMENTO

«Esercizi spirituali» di sant’Ignazio di Loyola n.23

L’uomo è creato per lodare, riverire e servire Dio nostro Signore, e così raggiungere la salvezza; le altre realtà di questo mondo sono create per l’uomo e per aiutarlo a conseguire il fine per cui è creato. Da questo segue che l’uomo deve servirsene tanto quanto lo aiutano per il suo fine, e deve allontanarsene tanto quanto gli sono di ostacolo. Perciò è necessario renderci indifferenti verso tutte le realtà create (in tutto quello che è lasciato alla scelta del nostro libero arbitrio e non gli è proibito), in modo che non desideriamo da parte nostra la salute piuttosto che la malattia, la ricchezza piuttosto che la povertà, l’onore piuttosto che il disonore, una vita lunga piuttosto che una vita breve, e così per tutto il resto, desiderando e scegliendo soltanto quello che ci può condurre meglio al fine per cui siamo creati.

LA VOCE DI DIO NEL SUO CUORE

 

Quando mi sperimento debole…

Non mi piace che passi del tempo pensando che sei povera e che non potrai andare avanti. Forse, non sapevo che tu non possiedi né ricchezze né beni di questo mondo? Sì, lo sapevo, e so bene chi ho scelto e perché. Chi ti ha dato il desiderio ti darà il potere e la grazia. Se rimani fedele alla mia chiamata tutti toccheranno con mano che l’opera è mia e non degli uomini.

Abbi fede, speranza e carità: la provvidenza dì Dio è più grande di tutti i tesori della terra.

Anche se alcune cose ti sembrano difficili, non smettere di fare ciò che io ti dirò.

Quando la vita presenta ostacoli…

Abbi pazienza e accogli tutto quello che io ti dirò. Agisci con amore e non con timore. Cercami con gioia e con fervore, non con pigrizia e turbamento.

Prega in continuazione, non separare il tuo cuore dal mio. Alza la tua mente verso il cielo, rivolgiti a me con amore e fiducia. Non smettere di supplicarmi, né per l’ora, né per il tempo, né per gli impegni, né per il posto, né per la compagnia. lo sono sempre disposto ad ascoltarti, dandoti però la cosa che sia più buona per te: quello che sia più conveniente per la mia gloria e per la santificazione della tua anima. Sii perseverante nel chiedere, ferma e costante nella vocazione. Non stancarti, né scoraggiarti nel cammino iniziato.

Più mi ami e più dovrai soffrire: quelli che vogliono imitarmi vanno incontro alle fatiche, le tribolazioni e la povertà.

Vai avanti nel cammino iniziato da me anche se incontri ostacoli ed impedimenti e bada che ti insegno a seguirmi mettendo da parte sempre la tua volontà…

Ho vissuto nel nascondimento, mi hanno disprezzato, mi hanno ingiuriato: non c’è da stupirsi che voi siate delle sconosciute per molti. Alcuni riconosceranno la mia presenza, altri tutto il contrario.

Più sei umile e obbediente e più mi ami. Voglio che tu abbia un cuore povero e riconoscente.

DAL CUORE ALLE PAROLE ...

 

Farò sempre ogni cosa come se la facessi nell’ultima ora della mia vita.

Ogni volta che devo fare qualcosa, avrò presente Gesù e dirò a me stessa: “Questo piace a Dio?”, se a lui piace, costi quel che costi, lo farò. Se a lui non piace, anche se mi dovessero uccidere, non lo farò.

La nostra vita è molto breve e se non approfittiamo di ogni suo momento, nell’ora della morte ci ritroveremo con le mani vuote. Allora, non ci adagiamo!

Quando le creature si assentano, il Creatore stesso si preoccupa di occupare il vuoto che esse hanno lasciato. Vedi quanti benefici?!

Non mi affascinano i grandi della terra né le loro ricchezze. Il cielo, il cielo è ciò che desidero: quella patria felice che ci attende, sarà la nostra casa per tutta l’eternità.

Usa bene il tempo, perché vale un’eternità.

Mio Dio, mio Dio, dammi almeno una scintilla di quell’amore tuo! Che io non faccia nessuna cosa che ti offenda, che possa adempiere con ogni perfezione tutti i miei impegni e che possa dire sempre con tutto il mio cuore: sia fatta la tua volontà!

ABBANDONO IN DIO

Dio può fare tutto: in Lui ho posto la mia fiducia.

Abbiate un cuore grande, generoso, solo per Dio e tutto per Dio.

La Madre Candida non s’impressiona di niente, perché Colui che può tutto, la difende. Lui le dà la forza per lottare e per vincere.

Si obbedisce soltanto a Dio, nostro Signore.

… la nostra fede è in Dio e non nelle creature.

Fede, fede, fede viva, costante, eterna … Grande, molto grande è il Signore nostro Dio e grandi cose opera nelle sue creature.

Dio è nostro Padre e si prenderà cura di noi.

La nostra causa è nelle mani di Dio. Siamo Figlie dì Gesù, lui ci difenderà da ogni male. Questa è la nostra speranza e mai saremo deluse.

La verità è che da sole nulla possiamo ma con Dio possiamo tutto.

Lui merita tutto il nostro essere e tutto il nostro amore.

E’ Lui che ci dona tutto e a Lui dobbiamo ridonare e offrire tutto.

E’ nelle nostre mani crescere nella virtù, se lo vogliamo. Allora, mettiamo da parte nostra quanto possiamo e Dio ci aiuterà a compierlo.

Da buon Padre che è, Dio viene sempre in aiuto alle nostre necessità, provvedendo al necessario, come suoi figli prediletti.

Riponete tutta la vostra fiducia in Dio e abbandonate tutto nelle sue mani. Egli conosce fino in fondo quanto più conviene per il nostro bene e crescita spirituale.

Abbiate molta fede e speranza in Dio, perché se siamo fedeli non ci mancherà il suo aiuto e la sua grazia, questo vale più di qualsiasi ricchezza o bene di questa terra.

…avranno, (le Figlie di Gesù), davanti agli occhi Dio come Padre, si abbandoneranno nelle sue mani con totale fiducia, certe che Lui veglia sui suoi figli e li ama.

GESU'

 

Io, sono tutta di Gesù.

Mio Dio, dimmi, cosa vuoi che faccia?

Sono pronta a obbedire in tutto.

l tre compagni di nostro Signore Gesù Cristo: povertà, dolore, disprezzo. Questo sarà sempre nel mio cuore.

“Non andare via, Signore! Rimani con noi: il giorno declina e si avvicina la notte della tentazione, della tribolazione e della morte”. Sì, Figlia mia, Lui è con noi per aiutarci sempre.

Abbracciate Gesù, seguite le sue orme.

Ho ricevuto dentro di me con tutto il mio cuore e tutta la mia anima il Pane degli angeli, la stessa santità e fortezza, il Santissimo Corpo di nostro Signore Gesù Cristo, nostra speranza e il nostro amore. Amiamo Gesù, adoriamo Gesù, sia Lui per sempre il nostro tesoro, siano per sempre i nostri cuori con Lui nel Santissimo Sacramento. Così sia. Amen.

Quanto più generosi siamo con Gesù, tanto più lui lo sarà con noi.

…in Gesù abbiamo tutto e senza di lui tutto è perduto!

LA VIA DELLA CROCE: CORAGGIO E GIOIA

 

Su, coraggio, figlia mia, non essere triste, perché la tristezza toglie la gioia spirituale e non fa fare le cose come Dio vuole, e il nemico questo si aspetta da noi.

Più ostacoli si presentano, più ci sono i segni che quest’opera è di Dio. Lui fu perseguitato e calunniato, noi che ci gloriamo di essere Figlie di Gesù, ci dovremmo spaventare davanti alla croce? Certamente no. Coraggio dunque, figlie mie, molto coraggio!

Non avere paura, figlia mia, affidati completamente a Dio e alla sua Madre Purissima, e vai avanti!

Senza croce, (difficoltà), non si va da nessuna parte.

Gioisco nel vedervi felici, nel Signore!

Lettera n° 13 della Madre Candida

Dicembre 1889

In Lui abbiamo tutto e senza di Lui tutto è perduto”

È come dire: “Signore, con te abbiamo tutto e senza di te nulla”. Un modo semplice per esprimere la totale fiducia nel Signore, senza condizioni. In Lui abbiamo la pace, tutte le cose riacquistano senso, possiamo vivere felici.

Lettera n° 24 della Madre Candida

 

Maggio 1892

Benedetto sia Dio, che mi dona tanto”

Se mi fermo a ricordare i momenti della mia giornata, quali doni Dio mi ha dato? In che modo si è fatto presente? In che modo ho risposto al suo amore per me? Benedire Dio è ringraziarlo per ciò che oggi ho ricevuto, è riconoscere i suoi doni per condividerli. Questo è il senso della lode a Dio: riconoscere i suoi doni, ringraziare e amare mettendoli al servizio degli altri.

Lettera n° 27 della Madre Candida

 

Ottobre 1892

Speranza in Dio, che tutto può”

Se c’è una parola che riassume la vita di un cristiano è questa: Speranza. Come diceva Paolo di Tarso ai Filippesi: “Tutto posso in Colui che mi da forza” (Fil 4,13). La speranza cammina di pari passo con la fiducia: fiducia e speranza in Dio che mi rende forte nella debolezza, coraggioso nella difficoltà, mi ridona vita nelle piccole morti quotidiane… Speranza non solo nell’aldilà, ma anche nell’aldiquà, nell’oggi. Si può avere speranza costruendo, si può avere speranza aiutando, si può avere speranza e vita, amando. A volte si dice: “mentre c’è vita, c’è speranza”, ma vi è un’espressione ancora più elevata di questa: “mentre c’è speranza, c’è vita!”.

Lettera n° 435 della Madre Candida

 

Novembre 1911

“… Chiedi con molta fiducia, umiltà e perseveranza … perché il Signore vuole che glielo domandiamo ed esplicitiamo i nostri bisogni”

Questa frase riflette il pensiero e la vita di Madre Candida quando si tratta di spiegare come pregare Dio per i nostri bisogni. Ci parla di tre qualità che sono l’essenza di questo tipo di preghiera: fiducia, umiltà e perseveranza. Pregare Dio per le nostre necessità è entrare in dialogo con chi conosciamo, con chi ci ascolta ed è sempre presente. Dio parla continuamente e lo fa in qualsiasi modo. La chiave è essere perseveranti nell’ascolto e avvicinarsi a Lui con quell’umiltà di cui parla Madre Candida.

Figlie di Gesù

DOMUS REGINA PACIS

Via Cecilio Stazio, 50
00136 Roma

Telefono:  (0039) 06 35420193
Email: drpacis15@gmail.com

CURIA GENERALIZIA

Via San Giovanni della Croce, 41
00166 ROMA

Telefono: (0039) 06 6636224
Email: firomacg@tin.it

SUORE FIGLIE DI GESÚ

Via San Tommaso D’Aquino, 21
80023 Caivano

Telefono: (0039) 081 8322241
Email: caivano@hijasdejesus.es

Casa di Procura della Congregazione delle Figlie di Gesù – P.IVA 02133321006 - C.F. 80202950582

Privacy Policy  - Cookie Policy